Vai al contenuto

L’importante è ricordare

Ciao, oggi è il 27 Gennaio e, sì, è la giornata della memoria ☹️.

Di solito le insegnanti la "sfruttano" per far spaventare i bambini, o per trasmettere qualche film in TV, ma alla fine ci pensano mai a raccontare veramente quello che c'era là????

Beh lo zio di mia nonna c'è stato e, mi racconta lei, che non l'avevano riconosciuto quando è tornato.

Credo che basti.

Io vi dico che se volete potete anche leggere Anne Frank o Il bambino con il pigiama a righe, ma vi consiglio di pensare: ora noi ne parliamo con quasi una certa leggerezza, ma cosa avremmo fatto noi? Molti mi dicono che avrebbero resistito, si ma loro ora lo sanno che sarebbero stati liberati, mentre quegli uomini e donne no.

Pensateci e ricordate. Ricordate che siamo fortunati ora a vivere in un mondo in cui, per la maggior parte, non importa la tua religione.

2 pensieri su “L’importante è ricordare

  1. Sara

    Bellissimo articolo, e sono d'accordo con te... a sull'argomento a scuola ho letto "La notte", invece del bambino col pigiama a righe ho visto il film, stupendo <3

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: