Vai al contenuto

L’abete salvato

L'abete salvato
Povero abete malato
a Natale è sottovalutato!
L'uccello non si posa su di lui
per paura di passare giorni bui.
Tagliato non vuole essere
perché vuole vedere i ragni tessere,
vuole ammirare le verdure dell'orto
ma non da morto!
Il Natale vuole passare
e con i suoi amici cantare.
I bambini triste lo vedono
e ci credono!
Verrà sradicato,
ripiantato in un vaso
ad un palmo di naso
dalla cattiveria
seria!
Così Mino
gli attacca il suo elefantino,
Wanda la sua ghirlanda
e continua così.
Adesso l'abete felice è
e tutti cantano:
È NATALE,È NATALE PEREPPEPÈ!
Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: